Promessa mantenuta?

Dalle promesse elettorali, il dibattito e l’analisi politica.

Regione Toscana

Enrico Rossi ha mantenuto le promesse elettorali? La parola ai gruppi consiliari

I protagonisti della politica regionale toscana si confrontano in merito allo stato di realizzazione delle promesse elettorali presentate da Enrico Rossi nel 2015. Intervengono sui cinque ambiti del programma, #ToscanaAlLavoro, #ToscanaGiovani, #ToscanaInSalute, #ToscanaVerde, #ToscanaInMovimento, Stefano Mugnai, presidente del gruppo Forza Italia, Giovanni Donzelli, presidente di Fratelli d’Italia-AN, Manuel Vescovi, presidente della Lega Nord, e Giacomo Giannarelli, consigliere M5s.

Regione Emilia-Romagna

“Burocrazia zero” e spending review in Regione Emilia-Romagna

Per Igor Taruffi, presidente del gruppo Sinistra Italiana Emilia-Romagna, il piano “Burocrazia zero” attuato dal governo Bonaccini ha portato la riduzione del numero dei dirigenti, la riorganizzazione delle strutture regionali e l’inizio dei processi di chiusura di alcune società partecipate. Non così per il gruppo M5S, per il quale gli enti regionali e le agenzie sono aumentati di numero e la rotazione dei dirigenti è limitata.

Regione Puglia

Michele Emiliano dopo un anno di governo: fatti e non parole

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha presentato una serie di slide riassuntive l’operato del governo in riferimento alle promesse elettorali, dal titolo "Il primo anno di una lunga vita felice. 1500 fatti non parole". Critico Ignazio Zullo, presidente del Gruppo Conservatori e Riformisti, che si domanda se i pugliesi possano essere felici con gli uliveti uccisi dalla Xylella e lo stato di inadeguatezza dei servizi sanitari regionali.

Regine Lombardia

Promessa elettorale di Roberto Maroni: il 75% delle tasse in Lombardia

In riferimento all’impegno di trattenere il 75% delle tasse pagate dai lombardi in Lombardia, il presidente Maroni dichiara: “la differenza tra quanto versiamo allo Stato e quanto lo Stato ci restituisce è di 54 miliardi di euro. Ecco perché dico che abbiamo 54 miliardi di buone ragioni per pretendere di tenere qui in Lombardia questi soldi”, per Enrico Brambilla, invece, trattenere il 75% delle tasse in Lombardia vorrebbe dire spaccare l’unitarietà dello Stato italiano: “vorrebbe dire andare oltre l’autonomia verso una vera e propria secessione”.

Regione Lazio

Nicola Zingaretti si confronta sul programma elettorale

Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, dopo tre anni di governo si confronta sullo stato di realizzazione delle promesse elettorali. Per la maggioranza interviene Michele Baldi, capogruppo della Lista Civica Nicola Zingaretti, mentre per le opposizioni Davide Barillari dell’M5S e Fabrizio Santori di Fratelli d’Italia.
Gli altri siti del Network Etipublica - www.proversi.it

Politica e Geopolitica

Wikileaks

WikiLeaks è un’organizzazione senza scopo di lucro che, grazie ad un drop box protetto da un sicuro sistema di cifratura, accoglie documenti coperti da segreto e li diffonde. I file più importanti diffusi dalla piattaforma riguardano le guerre in Afghanistan e Iraq, il Cablegate del 2010 e l’ultima serie del 2017, Vault 7, sulla CIA.

Politica e Geopolitica

Indipendenza del Kurdistan

Senza uno Stato proprio e divisi fra Turchia e Iraq, i curdi hanno subito decenni di repressione: parzialmente riconosciuti in Iraq e Siria, dagli anni ’80 sono coinvolti in una guerra “a bassa intensità” con la Turchia. Nel caos del “Siraq”, le YPG curde sono l’unico baluardo della popolazione civile e il solo alleato affidabile degli USA.

La minaccia terroristica ha portato i governi a dotarsi di strumenti e tecniche necessarie alla sua prevenzione. C’è chi appoggia l’utilizzo di metodi di intercettazione anche a discapito della privacy e chi, invece, dà la priorità a quest’ultima, considerando il terrorismo un pretesto dei governi per controllare la popolazione.

Il modello europeo di integrazione pacifica fra Stati è messo drammaticamente alla prova dal fenomeno delle migrazioni di massa: la crisi economica europea non ha indebolito l’immagine di un continente ricco e con alti livelli di benessere, mentre sulla sponda opposta del Mediterraneo