Torna a "Promesse elettorali di Giovanni Toti"
Giovanni Toti
Presidente Regione Liguria

Ambiente e Protezione del Territorio – Protezione Civile ed Emergenza

  • Revisione della disciplina in materia di Consorzi di Bonifica attraverso cui impiegare i giovani disoccupati per la manutenzione ordinaria dei fiumi e la pulizia delle caditoie e dei bacini di sfogo;
  • Aggiornamento delle Procedure e della disciplina regolatrice con attenzione alla movimentazione a asportazione dei materiali litoidi e operazioni di polizia idraulica: il materiale ricavato verrà destinato al ripascimento delle spiagge e all’edilizia, anche con specifici interventi legislativi abrogativi di eventuali esistenti divieti;
  • Programmazione delle opere prioritarie da eseguire a breve e lungo termine, rifacimento delle sponde, demolizioni di manufatti, con una definizione esatta delle aree interessate e tempi di finanziamento e realizzazione certi e una sensibilizzazione del Governo Centrale;
  • Regolamentazione della gestione e sicurezza degli invasi;
  • Sostegno ai piccoli e medi Comuni per opere di pronto intervento per calamità;
  • Numero telefonico unico per le emergenze;
  • Area dedicata on-line Banca Dati Regionali sulle zone a rischio;
  • Azioni di riduzione emissioni in atmosfera ed incentivo verso l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili;
  • Completamento Opere di Bonifica;
  • Rivedere l’assetto organizzativo della Protezione Civile;
  • Miglioramento dei livelli organizzativi del sistema di intervento in caso di emergenza;
  • Valorizzazione del Volontariato;
  • Collaborazione ed integrazione operativa con la Protezione civile delle Regioni confinanti;
  • Integrazione delle Centrali Operative;
  • Diffusione della cultura dell’Autoprotezione.
Governo
Giovanni Toti
Presidente Regione Liguria
Giovanni Toti nasce a Viareggio il 7 settembre 1968. Si laurea all’Università Statale di Milano in Scienze politiche e subito dopo intraprende la carriera giornalistica. Nel 2006 diventa giornalista professionista ed entra a far parte di Videonews. Nel 2010 viene nominato direttore di Studio Aperto e nel 2012 del Tg4. Nel 2014 diventa eurodputato per Forza Italia e nel 2015 vince le elezioni regionali in Liguria a capo della coalizione di centro - destra.
Nina Celli, 23/12/2016

L’intervento del presidente Giovanni Toti è stato inviato dal portavoce Alessandro Turano

  • Nel luglio 2015 è stato approvato il programma per l’attuazione del “contratto di fiume” finalizzato a valorizzare le risorse idriche e gli ambienti del bacino del Fiume Magra
  • Nel settembre 2015 sono stati stanziati 702.000 euro per interventi urgenti di mitigazione idraulica, eseguiti immediatamente in anticipo rispetto alle piogge autunnali. A novembre invece è stato approvato il programma per la realizzazione delle maggiori opere di difesa idraulica, finanziato con 10,6 milioni, e negli stessi giorni è stata modificata la normativa regionale che stabilisce la distanza delle nuove costruzioni dai corsi d’acqua: cancellata la norma che permetteva di costruire a tre metri dai corsi d’acqua, in deroga alla normativa nazionale che prevede una distanza minima di 10 metri. Altri 780.000 euro per interventi meno urgenti sono stati stanziati nel dicembre 2015.
  • Nuovi criteri di rimozione dei sedimenti negli alvei dei fiumi. Da settembre 2016 i comuni liguri possono fare direttamente la manutenzione dei corsi d’acqua prevedendo la rimozione dei materiali dagli alvei secondo il sistema della compensazione, senza cioè oneri diretti.
  • Il 1 dicembre 2016 sono stati assegnati i fondi per il ripascimento degli arenili. Sono complessivamente il doppio rispetto alle precedenti ripartizioni. La Liguria è la prima regione che ha deciso di destinare l’intera quota dell’imposta regionale sulle concessioni del demanio marittimo (che i balneari corrispondono alla Regione) ai comuni costieri dotati di progetto di utilizzo aggiornato.
Opposizione
Marco De Ferrari
Consigliere Movimento 5 Stelle Liguria
Marco De Ferrari nasce a Genova il 9 agosto del 1974. Nel 2000 si laurea in Scienze Naturali e collabora fino al 2004 con il Dipartimento di Botanica dell’Università degli Studi di Genova ed il Museo Doria di Storia Naturale. Successivamente si dedica all’insegnamento nelle scuole pubbliche, abilitandosi per la cattedra in Scienze Matematiche. Si avvicina al Movimento 5 Stelle nel 2012, svolgendo anche il ruolo di Attivista 5 Stelle. Nel maggio 2015 viene eletto Cittadino Portavoce 5 Stelle al Consiglio regionale della Liguria.
Nina Celli, 20/01/2016

Abbiamo il 100% dei comuni a rischio frana e dissesto (fonte ISPRA), ma ancora dobbiamo vedere una seria opera di prevenzione al dissesto nel nostro territorio. Ha varato un Piano Casa peggiorativo del precedente a tempo indeterminato tutto cemento e pur essendo stato impugnato a livello governativo ne sono stati cambiati i termini, ma non la sostanza.

Maggioranza
Alessandro Piana
Presidente Gruppo Lega Nord Liguria - Salvini
Alessandro Piana nasce a Imperia il 9 maggio 1972. È un imprenditore agricolo e agrotecnico. Dal 2005 al 2009 ricopre, per la Lega Nord, le cariche di consigliere comunale di Pontedassio e della Comunità Montana dell’Olivo. Viene rieletto nel Comune di Pontedassio nel 2009, come assessore ai Lavori pubblici e Urbanistica. Dal 2010 al 2015 è Presidente del Consiglio provinciale di Imperia e da 2014 vicesindaco di Pontedassio. Nel maggio dell’anno seguente diviene consigliere regionale della Lega Nord nella circoscrizione di Imperia.
Alessandro De Sanctis, 20/12/2016

I lavori di manutenzione ordinaria già effettuati avranno senz’altro ripercussioni positive sul medio periodo per l’ambiente e la salvaguardia del territorio, inclusi i litorali la cui valorizzazione è tra i primi posti dell’agenda dell’amministrazione regionale. I lavori sul Bisagno a Genova e quelli in altre aree a rischio esondazione, procedono come da programma sotto l’attento controllo e regia dell’assessorato competente. A breve entrerà in funzione anche in Liguria il 112, numero unico per le emergenze. Per la provincia di Genova il servizio prenderà avvio a fine gennaio 2017 per le numerazioni 115+118 e a metà febbraio 2017 per le numerazioni 112+113. E’ prevista l’attivazione del servizio per tutte le numerazioni insieme (112+113+115+118) per le province di Savona e La Spezia nel marzo 2017 e per quella di Imperia nell’aprile 2017.

Occorre riunire sotto un’unica figura quella che è la Protezione Civile. È inutile avere due assessorati. Al contrario bisogna unificare per avere una gestione più efficiente della risorsa. Questo aumenterebbe la coordinazione sul territorio e migliorerebbe la risposta alle emergenze in tutta la regione. Noi stiamo lavorando in tal senso. Inoltre, nella sala operativa della Regione Liguria operano anche i vigili del fuoco. Abbiamo quindi valorizzato i volontari e avviato progetti di accordo con le altre Regioni, come il Piemonte.

Redazione
Redazione PCH
Redazione
Redazione, 10/02/2017

La redazione Promise Checking ha esteso l’invito a intervenire a tutti i gruppi presenti in Consiglio regionale.
Dei gruppi consiliari attualmente non intervenuti in piattaforma, hanno accolto l’invito ma non hanno ancora inviato il loro contributo i seguenti gruppi: PD (presidente Raffaella Paita); Forza Italia (presidente Angelo Vaccarezza); Giovanni Toti Liguria (presidente Laura Lauro).

Non ha ancora dato riscontro circa la volontà d’intervenire il gruppo consiliare Rete a Sinistra (presidente Giovanni Battista Pastorino).

Hanno declinato l’invito a intervenire il Gruppo Misto Liguria Popolare (presidente Andrea Costa) e Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale (presidente Matteo Rosso).