Torna a "Promesse elettorali di Stefano Bonaccini"
Stefano Bonaccini
Presidente Regione Emilia-Romagna

#innovazione

Tre grandi progetti:

  • Il primo di questo progetti è il riassetto idrogeologico e paesaggistico del Bacino del Po […] proponiamo un ridisegno a livello europeo dei bacini e dei delta dei grandi fiumi europei, il Po, il Reno, il Danubio;
  • Il secondo è l’Adriatico. L’Adriatico-Ionico […] Coinvolgendo le altre regioni italiane e gli stati e le regioni della sponda orientale si può delineare un grande progetto europeo […] per un riposizionamento della nostra regione e del nostro paese verso l’intero Est Europa;
  • Il terzo progetto da negoziare in sede europea è il riconoscimento di Bologna e dell’Emilia-Romagna come grande Hub europeo della ricerca […] per il quale concordare con il governo italiano, nell’ambito del nuovo titolo V, ed utilizzando in modo integrato i fondi europei.
Governo
Redazione PCH
Redazione
Redazione, 10/02/2017

Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, invitato a intervenire, si è dichiarato non interessato a partecipare al progetto Promise Checking.
La redazione resta comunque in attesa di future comunicazioni da parte del governo regionale.

Opposizione
Gruppo Movimento 5 Stelle Emilia - Romagna
Gruppo consiliare
Il Gruppo Movimento 5 Stelle della Regione Emilia - Romagna è formato dai consilieri Andrea Bertani, Silvia Piccinini, Raffaella Sensoli, Gian Luca Sassi e Giulia Gibertoni.
Nina Celli, 23/12/2016

Il riassetto idrogeologico e paesaggistico del Bacino del Po dov’è? Le scelte sul referendum relativo alle estrazioni in mare sono andate nella direzione opposta, la riforma della legge sull’urbanistica e il piano paesistico sono da definire. E la bozza, ancora non depositata, ma già sbandierata, è pessima e consegna la programmazione territoriale ai costruttori ed alla rendita fondiaria. I dati sull’inquinamento in Val Padana sono molto preoccupanti e il PRIT è ancora lontano. Le scelte contenute nel documento preliminare e nella DGR 7 IGQ (infrastrutture) continuano a prevedere autostrade invece di ferrovie.
Sul secondo punto (Adriatico) si può contare sul programma Adrion, imbastito in legislature precedenti. Vedremo.
Il terzo punto sembra tutto da costruire.

Maggioranza
Igor Taruffi
Presidente Gruppo Sel-Si Emilia-Romagna
Igor Taruffi nasce a Porretta Terme il 12 giugno del 1979. Consegue il diploma di maturità scientifica. Dal 2002 al 2012 ricopre la carica di consigliere comunale e assessore a Porretta Terme e, successivamente, viene chiamato come collaboratore a progetto del gruppo assembleare regionale Sel – Verdi fino all’ottobre 2014.
Nina Celli, 21/10/2016

Per quanto riguarda questo ambito e soprattutto il primo punto, posso dire che il lavoro è stato avviato ma a mio giudizio siamo nel complesso indietro. Anche per quel che riguarda la collocazione di Bologna e dell’Emilia-Romagna come Hub europei della ricerca siamo ancora in una fase preliminare.

Opposizione
Galeazzo Bignami
Presidente Gruppo Forza Italia Emilia-Romagna
Galeazzo Bignami nasce a Bologna il 25 ottobre 1975. Si laurea in Giurisprudenza e si iscrive all’ordine degli Avvocati. Fin da giovanissimo si appassiona alla politica, militando da studente nel Fronte della Gioventù e diventando a 17 anni segretario regionale del Fronte universitario di azione nazionale. Nel 1999 viene eletto a Bologna e poi riconfermato nelle successive elezioni del 2004 per il Pdl. Viene eletto consigliere regionale nel 2010 e nel 2014.
Nina Celli, 17/10/2016

Per quanto attiene il settore dell’innovazione, attualmente ci troviamo di fronte a una serie di dichiarazioni di intenti che dubito possano concretizzarsi nel breve periodo. Il tema del riassetto paesaggistico e idrogeologico ci sta particolarmente a cuore ma anche su questo fronte è bene che la Regione Emilia-Romagna, con chiarezza e determinazione, si decida a individuare competenze e responsabilità che spesso si confondono e si accavallano, distribuite in modo non sempre chiaro tra Consorzi di Bonifica, Servizi di bacino e Demanio. Si fa fatica ad andare in Europa senza una divisione chiara delle competenze e soprattutto senza adeguate risorse.

Redazione
Redazione PCH
Redazione
Redazione, 10/02/2017

La redazione Promise Checking ha esteso l’invito a intervenire a tutti i gruppi presenti in Consiglio regionale.
Dei gruppi consiliari attualmente non intervenuti in piattaforma, ha accolto l’invito ma non ha ancora inviato il contributo il gruppo Lega Nord (si attende l’intervento del consigliere Massimiliano Pompignoli).

Non hanno ancora dato riscontro circa la volontà d’intervenire i seguenti gruppi consiliari: PD (presidente Stefano Caliandro); Fratelli d’Italia (presidente Tommaso Foti).

Ha declinato l’invito a intervenire il gruppo L’Altra Emilia-Romagna (presidente Piergiovanni Alleva).