Torna a "Promesse elettorali di Nicola Zingaretti"
Nicola Zingaretti
Presidente Regione Lazio

La Regione dei Diritti e delle pari opportunità

Una legge regionale sulla cittadinanza di genere: intendiamo approvare una legge che possa garantire la realizzazione delle pari opportunità tra gli uomini e le donne del Lazio;
– Intraprendere specifiche azioni positive di pari opportunità rispetto: a) alle politiche del lavoro  […]; b) al sistema di conciliazione dei tempi di lavoro, di relazione, di cura parentale e di formazione […]; c) alle politiche di prevenzione e assistenza alla maternità […]; d) alle politiche di prevenzione e assistenza nei confronti delle donne vittime di violenza; e) alle politiche culturali;
– Vogliamo introdurre il bilancio di genere.
Una legge contro la violenza di genere: vogliamo istituire una rete regionale operativa tra tutti i soggetti coinvolti […] per contrastare la violenza di genere, per promuovere attività di prevenzione e garantire adeguata accoglienza, protezione, solidarietà e sostegno alle vittime.
Un piano di azione regionale contro l’omofobia: l’elaborazione di un piano regionale contro l’omofobia e l’attivazione di servizi di sportello nei Comuni;
– Far aderire la Regione a RE.A.DY, la rete nazionale delle pubbliche amministrazioni contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere.

Governo
Nicola Zingaretti
Presidente Regione Lazio
Nicola Zingaretti nasce a Roma l’11 ottobre 1965. Nel 2000 è segretario dei Democratici di Sinistra della capitale. Nel 2004 con 213.000 voti viene eletto al Parlamento Europeo e alla presidenza della delegazione italiana del Partito Socialista Europeo. Nel 2007 vince le primarie, con 85,31% delle preferenze e 282.00 voti, e diventa Segretario del Partito Democratico nel Lazio e il 23 aprile dell’anno successivo diventa Presidente della Provincia di Roma. Il 24 e 25 febbraio 2013 si tengono le Elezioni regionali del Lazio e Nicola Zingaretti, a capo della coalizione di centro – sinistra, vince al primo turno, conquistando 28 seggi con il 40,65% delle preferenze e 1.330.398 voti.
Pierpaolo De Mejo, 28/10/2016

L’intervista è stata rilasciata dal consigliere Riccardo Valentini, in qualità di portavoce del governo Zingaretti. Riccardo Valentini, nato l’11 dicembre 1959 a Tuscania (VT), è componente del Comitato per i mutamenti climatici, che ha ricevuto il premio nel 2007, insieme all’ex vicepresidente americano Al Gore e ricercatore presso l’Università della Tuscia. È vicepresidente della VIII Commissione – Agricoltura, artigianato, commercio, formazione professionale, innovazione, lavoro, piccola e media impresa, ricerca e sviluppo economico; componente della II Commissione – Affari comunitari e internazionali, cooperazione tra i popoli e tutela dei consumatori e della Giunta per il regolamento.
A premessa degli interventi, il consigliere Valentini ha dichiarato: “Quando ci siamo candidati per governare la Regione Lazio sapevamo che la situazione era difficile e le sfide che avevamo davanti apparivano proibitive. Ma avevamo la convinzione che cambiando tutto avremmo potuto riaccendere i motori dell’economia nella nostra regione e migliorare i servizi alle persone. Fin dal primo momento, quindi, ci siamo messi al lavoro per dimostrare che il Lazio può cambiare in meglio”.

Cito l’approvazione del piano regionale contro l’omofobia e la nostra adesione alla rete delle pubbliche amministrazioni contro le discriminazioni per l’orientamento sessuale e l’identità di genere. Sul delicatissimo argomento della violenza sulle donne, poi, la legge che prevede l’introduzione sul territorio regionale di case-rifugio e centri anti-violenza.

Maggioranza
Michele Baldi
Presidente Gruppo Lista civica “Nicola Zingaretti”
Nato a Roma il 24 luglio 1954, eletto Consigliere regionale del Lazio nelle elezioni del 2013 e Capogruppo della Lista civica “Nicola Zingaretti”. È membro della Commissione consiliare Affari Comunitari e Internazionali, Cooperazione tra i Popoli e Tutela dei Consumatori, della Commissione consiliare Cultura, Diritto allo Studio, Istruzione, Pari Opportunità, Politiche Giovanili, Spettacolo, Sport e Turismo e della Commissione consiliare speciale sulle infiltrazioni mafiose e sulla criminalità organizzata nel territorio regionale.
Pierpaolo De Mejo, 22/09/2016

Questa Regione si è mostrata sensibile ai diritti di tutti. Abbiamo approvato la legge contro la violenza sulle donne che prevede case-rifugio su tutto il territorio regionale e una rete organizzata di centri anti-violenza, percorsi di reinserimento sociale e lavorativo.
E’ stato anche approvato il piano regionale contro l’omofobia e la Regione ha aderito alla rete delle pubbliche amministrazioni contro le discriminazioni per l’orientamento sessuale e l’identità di genere.
Siamo inoltre la prima regione italiana ad aver istituito la figura del Garante regionale dei diritti dei rifugiati e delle persone bisognose di protezione internazionale.

Opposizione
Fabrizio Santori
Consigliere Fratelli d'Italia Lazio
Nato a Roma il 21 marzo 1976, appartiene al gruppo consiliare Fratelli d’Italia. È membro delle seguenti commissioni: VI Commissione - Ambiente, Lavori Pubblici, Mobilità, Politiche della casa e Urbanistica; I Commissione - Affari Costituzionali e Statutari, Affari Istituzionali, Enti Locali e Risorse Umane, Federalismo Fiscale, Sicurezza, Integrazione Sociale e Lotta alla Criminalità; Commissione consiliare speciale sulle Infiltrazioni mafiose e sulla Criminalità organizzata nel territorio regionale.
Pierpaolo De Mejo, 20/01/2017

Sia dal punto di vista ideologico sia dal punto di vista della tutela universale dei diritti, si ricordano solo dei tweet del presidente regionale rispetto ai tanti annunci presenti nel suo programma.

Redazione
Redazione PCH
Redazione
Redazione, 10/02/2017

Il consigliere del Gruppo M5S Lazio, Davide Barillari, pur avendo rilasciato l’intervista, non è intervenuto in questo specifico ambito.

La redazione Promise Checking ha esteso l’invito a intervenire a tutti i gruppi presenti in Consiglio regionale.
Dei gruppi consiliari della Regione Lazio i seguenti, al momento, non sono ancora intervenuti: Forza Italia (presidente Antonio Aurigemma); Gruppo Misto (presidente Pietro Sbardella); Centro Democratico (presidente Piero Petrassi); La Destra (presidente Francesco Storace); Lista Civica Bongiorno – Obiettivo Lazio (presidente Marino Fardelli); Lista Storace (presidente Olimpia Tarzia); PSI per Zingaretti (presidente Daniele Fichera); Sinistra Italiana-Sinistra Ecologia Libertà (SI-SEL) (presidente Gino De Paolis); Cuoritaliani (presidente Daniele Sabatini).