Torna a "Promesse elettorali di Marcello Pittella"
Marcello Pittella
Presidente Regione Basilicata

Nuova amministrazione – Trasparenza ed efficienza

Capacità legislativa. Una Regione liberata dalla gestione e ben organizzata saprà scrivere regole chiare, programmi e indirizzi adeguati e vigilare e controllare in modo costante tutti i soggetti che a valle sono incaricati della gestione.

Lo Statuto e nuova legge elettorale regionale. Prioritario è l’aggiornamento dello Statuto regionale. La Regione Basilicata è l’unica a non averlo fatto dopo la riforma del titolo V della Costituzione. Cancelleremo il listino bloccato che non consente ai cittadini di eleggere direttamente una parte dei consiglieri regionali ed introdurremo la “doppia preferenza di genere”.

Testi Unici. Si procederà ad un veloce […] processo di semplificazione e riordino normativo attraverso la produzione di pochi e basilari Testi Unici (sulla Programmazione, Sanità e Servizi Sociali, Ambiente Urbanistica-Infrastrutture, Attività Produttive di ogni settore, Scuola-Università e terziario avanzato) con il chiaro obiettivo di decespugliare il ginepraio di disposizioni legislative e regolamentari.

Riforma della struttura amministrativa regionale attraverso il riordino dei Dipartimenti e dell’organizzazione regionale […] che verrà rapidamente implementata.

Il riordino e razionalizzazione di Enti e Società strumentali e/o vigilati e controllati dalla Regione: in materia di agricoltura […]; in materia di Ambiente […]; in materia di acque […]; in materia di Società partecipate […]; in materia di attività produttive di ogni settore […];  in materia di Soggetti Sovracomunali.

Controllo dell’operato degli enti e delle aziende subregionali. Revisione della L.R. 48/2000 e succ. mod. e integr.: si procederà ad un più stringente sistema di controllo dell’operato degli enti e delle aziende subregionali […], assegnando indicatori di performance più stringenti […] ed un sistema di monitoraggio della spesa  di tutti gli enti sub regionali […] che dia conto delle risorse ricevute,  del loro utilizzo e dei risultati prodotti da detta spesa.

Creazione di un Forum permanente della società civile, composto da rappresentanti designati dalle parti economiche e sociali, dalle autonomie locali e funzionali e dalle organizzazioni del volontariato e della società civile comunque costituite, con compiti di suggerimento e proposizione di politiche. Tale forum […] verrà obbligatoriamente consultato prima della discussione consiliare dei progetti  di legge finanziaria e di bilancio.

Giornate della trasparenza. Conferenza dei servizi resi a livello centrale sia per realizzare una rendicontazione periodica dell’azione di governo sia per rafforzare il partenariato economico e sociale.

Portale OpenBasilicata. Realizzare il primo portale sull’attuazione degli investimenti programmati per il nuovo settennio al fine di rendere accessibile ai cittadini ed alle imprese il patrimonio informativo pubblico.

Opengov. Oltre al portale Open Basilicata, sarà realizzata la prima piattaforma informativa sullo stato di attuazione degli impegni assunti con il programma elettorale di mandato.

Apparato trasparente. Le deliberazioni della Giunta regionale ed i verbali dei consigli di amministrazione di tutte le società della PA saranno resi usufruibili online.

 

Governo
Marcello Pittella
Presidente Regione Basilicata
Marcello Pittella nasce nel 1962 a Lauria, in provincia di Potenza. Dopo aver conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia nel 1988, inizia la carriera politica seguendo le orme del padre e del fratello nel Psi. Nel 2005 viene eletto consigliere regionale e mantiene l’incarico alle elezioni del 2010, nelle liste del PD. Diviene assessore alle Attività produttive, Politiche dell’Impresa e Innovazione tecnologica nel 2012. Alle elezioni regionali del 17 e 18 novembre 2013 vince ed è nominato presidente della Regione Basilicata.
Redazione, 01/03/2017

L’intervento del presidente Marcello Pittella è stato inviato dal portavoce Nino Grasso

E’ stato promulgato ad agosto 2016 il nuovo Statuto regionale. Identità della regione, diritti della persona, parità di genere, rispetto per gli animali, ruolo del Consiglio regionale, partecipazione democratica, programmazione, protagonismo e ruolo degli enti locali e dei territori, sono i principi costituenti della nostra “Carta fondamentale”. gli organi di garanzia, l’iniziativa legislativa popolare, l’istruttoria pubblica, la previsione, in aggiunta alle altre tipologie, del referendum approvativo, sono tutte esplicitazioni della volontà della politica di collaborare con la Comunità riconoscendogli un ruolo di primo piano nella gestione della “res publica”.

L’intero apparato degli enti e società strumentali è attraversato da un profondo processo di revisione: Alsia, i Consorzi di Bonifica, Metapontum Agrobios (confluito dentro Alsia), Arpab, Apt sono già stati riformati, o lo sono in questi mesi. Sviluppo Basilicata sarà sottoposto ad una revisione strutturale, al fine di farne la nuova Finanziaria regionale. L’intero sistema delle partecipate del settore idrico è stato rivisto in profondità, con il superamento di Eipli ed il potenziamento di Acqua Spa.

E’ stato realizzato, sul portale regionale, il sito Opendata, che di fatto recupera l’idea di Opengov, con 308 diversi database che danno conto dell’attività amministrativa della Regione e quindi fanno il punto degli impegni rispetto al programma di governo, e consente di raggiungere l’obiettivo dell’apparato trasparente, mettendo on line tutti gli atti della Giunta e del Consiglio Regionale.

 

Maggioranza
Roberto Cifarelli
Presidente Gruppo Partito Democratico
Nasce il 5 novembre 1963 a Matera. Laureato in Scienze geo-topo-cartografiche estimative e territoriali, dal 15 gennaio 2014 è presidente del gruppo PD in Consiglio Regionale e Componente della Giunta delle elezioni.
Nina Celli, 11/05/2017

Sui testi unici non si è lavorato, ma sul nuovo statuto si, approvato lo scorso anno. Sulla legge elettorale, tranne colloqui in commissione, per il resto non è stato fatto ancora niente. Per quanto concerne invece il controllo dell’operato degli enti si è fatto molto. Sono stati tagliati i costi della politica, con l’eliminazione dei consigli di amministrazione e la nomina di amministratori o direttori unici per le società partecipate dalla Regione Basilicata. Un nuovo statuto, problema annoso per la Regione, è stato approvato dopo anni.

Per quanto riguarda l’efficienza faccio riferimento alla nascita della SUARB, Stazione unica appaltante, che ha anche il compito di essere soggetto aggregatore e centrale di committenza. Si è raggiunti quindi maggiore trasparenza negli appalti e maggiore efficacia e economicità dal punto di vista del risultato.

Redazione
Redazione PCH
Redazione
Redazione, 23/05/2017

La redazione Promise Checking ha esteso l’invito a intervenire a tutti i gruppi presenti in Consiglio regionale.
Dei gruppi consiliari attualmente non presenti in piattaforma, hanno accolto l’invito ma non hanno ancora inviato il loro contributo i seguenti gruppi: Fratelli d’Italia (presidente Gianni Rosa); M5S (si attendono gli interventi del presidente Gianni Leggieri e del consigliere Giovanni Perrino); PSI (assessore Francesco Pietrantuono); UDC (presidente Francesco Mollica).

Non hanno ancora dato riscontro circa la volontà d’intervenire i seguenti gruppi consiliari: Centro Democratico (assessore Nicola Benedetto); Gruppo Misto (presidente Aurelio Pace).

Hanno declinato l’invito a intervenire i seguenti gruppi: Forza Italia (presidente Michele Napoli); Pittella Presidente (presidente Luigi Bradascio).