Torna a "Promesse elettorali di Stefano Bonaccini"
Stefano Bonaccini
Presidente Regione Emilia-Romagna

#parità

  • Dobbiamo promuovere la rappresentanza paritaria in tutti i luoghi della decisione;
  • Sarà importante sviluppare la medicina di genere come un approccio ancora più appropriato alla prevenzione, alla cura, ai bisogni di salute e benessere di donne e di uomini, rafforzando la rete dei presidi socio-sanitari territoriali, in particolare i consultori;
  • Un impegno prioritario per l’effettività della parità di genere, sarà il contrasto al fenomeno delle dimissioni in bianco;
  • È necessario introdurre sistemi di rendicontazione […] quali il bilancio di genere, le statistiche di genere, il tavolo regionale permanente per le politiche di genere, la conferenza delle elette;
  • Attivare il codice di prevenzione per l’accoglienza delle vittime di violenza nei Pronto Soccorso della Regione, sostenendo i centri di antiviolenza e la distribuzione in maniera uniforme sul territorio delle case rifugio, costituendo l’Osservatorio regionale di monitoraggio permanente della violenza di genere;
  • Garantire i diritti quali la fecondazione eterologa.
Governo
Redazione PCH
Redazione
Redazione, 10/02/2017

Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, invitato a intervenire, si è dichiarato non interessato a partecipare al progetto Promise Checking.
La redazione resta comunque in attesa di future comunicazioni da parte del governo regionale.

Opposizione
Gruppo Movimento 5 Stelle Emilia - Romagna
Gruppo consiliare
Il Gruppo Movimento 5 Stelle della Regione Emilia - Romagna è formato dai consilieri Andrea Bertani, Silvia Piccinini, Raffaella Sensoli, Gian Luca Sassi e Giulia Gibertoni.
Nina Celli, 23/12/2016

A giudicare dal programma (le promesse) il problema non sembra tanto stabilire se si stia mantenendo, ma l’assenza di quello che era ed è fondamentale in una regione come l’Emilia-Romagna, in cui il lavoro femminile è un’acquisizione.
Quello che non era e non è sufficiente è la disponibilità di reali misure di conciliazione (non si è avuto il coraggio di far veramente decollare il telelavoro con i propri dipendenti).
Scelte normative come quella sullo 0-3 pur affrontando temi particolarmente rilevanti a questo riguardo sembrano non tenerne conto.

Maggioranza
Igor Taruffi
Presidente Gruppo Sel-Si Emilia-Romagna
Igor Taruffi nasce a Porretta Terme il 12 giugno del 1979. Consegue il diploma di maturità scientifica. Dal 2002 al 2012 ricopre la carica di consigliere comunale e assessore a Porretta Terme e, successivamente, viene chiamato come collaboratore a progetto del gruppo assembleare regionale Sel – Verdi fino all’ottobre 2014.
Nina Celli, 21/10/2016

Il presidente Bonaccini ha composto una Giunta formata di 10 assessori, 5 uomini e 5 donne, quindi il segnale è stato preciso. C’è una Conferenza assembleare sulle pari opportunità che lavora su questo ambito specifico e a bilancio sono stati stanziati 1 milione di euro per favorire e incentivare i centri antiviolenza oggi esistenti e per aiutare tutte quelle persone che vivono questa terribile condizione. Per quanto riguarda, invece, la medicina di genere siamo indietro e ci sarà ancora molto da fare; così come per la fecondazione eterologa.

Opposizione
Galeazzo Bignami
Presidente Gruppo Forza Italia Emilia-Romagna
Galeazzo Bignami nasce a Bologna il 25 ottobre 1975. Si laurea in Giurisprudenza e si iscrive all’ordine degli Avvocati. Fin da giovanissimo si appassiona alla politica, militando da studente nel Fronte della Gioventù e diventando a 17 anni segretario regionale del Fronte universitario di azione nazionale. Nel 1999 viene eletto a Bologna e poi riconfermato nelle successive elezioni del 2004 per il Pdl. Viene eletto consigliere regionale nel 2010 e nel 2014.
Nina Celli, 17/10/2016

È ovvio che siamo a favore dello sviluppo della medicina di genere e dell’effettiva parità che deve essere garantita sul luogo di lavoro. Vorremmo tuttavia che queste politiche viaggiassero di pari passo con la tutela della famiglia e della vita, senza ideologie che spesso precludono il dibattito su temi delicati quali aborto, fecondazione assistita, unioni civili. Riteniamo che su questi temi il dibattito sia attualmente a senso unico, spesso monopolizzato da una sinistra che non apre al dialogo e a visioni differenti.

Redazione
Redazione PCH
Redazione
Redazione, 10/02/2017

La redazione Promise Checking ha esteso l’invito a intervenire a tutti i gruppi presenti in Consiglio regionale.
Dei gruppi consiliari attualmente non intervenuti in piattaforma, ha accolto l’invito ma non ha ancora inviato il contributo il gruppo Lega Nord (si attende l’intervento del consigliere Massimiliano Pompignoli).

Non hanno ancora dato riscontro circa la volontà d’intervenire i seguenti gruppi consiliari: PD (presidente Stefano Caliandro); Fratelli d’Italia (presidente Tommaso Foti).

Ha declinato l’invito a intervenire il gruppo L’Altra Emilia-Romagna (presidente Piergiovanni Alleva).