Torna a "Promesse elettorali di Giovanni Toti"
Giovanni Toti
Presidente Regione Liguria

Una responsabile politica finanziaria

  • Riordinare le materie oggetto della censura del MEF e della Corte dei Conti;
  • Analisi attenta del bilancio regionale ereditato e relativa “due diligence”;
  • Trasparenza per gli acquisti della Regione e delle Società Controllate, per rendere effettiva la possibilità di controllo di cittadini e media. Documentazione accessibile a tutti;
  • Commisurare l’entità del prelievo alla qualità e quantità dei servizi erogati dalla Regione;
  • Contenere la pressione fiscale, cogliendo gli effetti di una politica della spesa rigorosa ed efficiente e gli effetti dell’auspicato rilancio dell’economia ligure.

Compatibilmente con le risorse disponibili a bilancio:

  • Impiegare gli strumenti fiscali disponibili – l’Irap in particolare – in modo selettivo, introducendo agevolazioni, attraverso riduzioni d’imposta, per mirati settori produttivi o categorie di soggetti;
  • Costruire politiche per i frontalieri: la Regione deve tutelarli come avviene nel resto d’Italia;
  • All’interno della politica di riduzione della pressione fiscale, compatibilmente con i vincoli di bilancio, particolare attenzione alla riduzione del bollo auto per veicoli ibridi ed ecologici e per specifiche attività imprenditoriali.
Governo
Giovanni Toti
Presidente Regione Liguria
Giovanni Toti nasce a Viareggio il 7 settembre 1968. Si laurea all’Università Statale di Milano in Scienze politiche e subito dopo intraprende la carriera giornalistica. Nel 2006 diventa giornalista professionista ed entra a far parte di Videonews. Nel 2010 viene nominato direttore di Studio Aperto e nel 2012 del Tg4. Nel 2014 diventa eurodputato per Forza Italia e nel 2015 vince le elezioni regionali in Liguria a capo della coalizione di centro - destra.
Nina Celli, 23/12/2016

L’intervento del presidente Giovanni Toti è stato inviato dal portavoce Alessandro Turano

Il 5 aprile 2016 la Giunta, come preannunciato dalla legge sulla crescita dell’ottobre 2015, ha approvato le modalità attuative per l’azzeramento dell’Irap per cinque anni alle imprese di nuova costituzione (tutte quelle nate nell’anno solare 2016)

Maggioranza
Alessandro Piana
Presidente Gruppo Lega Nord Liguria - Salvini
Alessandro Piana nasce a Imperia il 9 maggio 1972. È un imprenditore agricolo e agrotecnico. Dal 2005 al 2009 ricopre, per la Lega Nord, le cariche di consigliere comunale di Pontedassio e della Comunità Montana dell’Olivo. Viene rieletto nel Comune di Pontedassio nel 2009, come assessore ai Lavori pubblici e Urbanistica. Dal 2010 al 2015 è Presidente del Consiglio provinciale di Imperia e da 2014 vicesindaco di Pontedassio. Nel maggio dell’anno seguente diviene consigliere regionale della Lega Nord nella circoscrizione di Imperia.
Alessandro De Sanctis, 20/12/2016

Riguardo al primo punto, ancora non risultano del tutto chiare le esigenze del Governo centrale. Anche qui, comunque, visti i tagli alle Regioni, si dovrà cercare di ottimizzare i costi, razionalizzando e cercando però di migliorare il più possibile i servizi per la cittadinanza.
Il bilancio regionale ereditato pareggia intorno ai 4 miliardi di euro, di cui il 75/80% è assorbito dalla Sanità. I tagli maggiori del Governo nazionale, non solo in Liguria ma in quasi tutte le regioni, avvengono in questo ambito. Tuttavia, non scopriamo solo oggi che la Sanità è il principale malato d’Italia, ad eccezione di poche realtà virtuose, come Veneto e Lombardia. Noi, anche in questo caso, abbiamo cercato di intensificare i rapporti verso queste due regioni che hanno fatto della Sanità un punto di forza. Ci siamo posti gli obiettivi di ridurre il disavanzo in questo specifico settore di 30 milioni di euro nel 2017, di 45 milioni nel 2018 per arrivare nel 2019 ad una riduzione di circa 60 milioni di euro. Questo dovrà avvenire, naturalmente, senza effettuare tagli ai servizi.

Redazione
Redazione PCH
Redazione
Redazione, 10/02/2017

I consiglieri del Gruppo M5S Liguria, pur avendo rilasciato l’intervista, non sono intervenuti in questo specifico ambito.

La redazione Promise Checking ha esteso l’invito a intervenire a tutti i gruppi presenti in Consiglio regionale.
Dei gruppi consiliari attualmente non intervenuti in piattaforma, hanno accolto l’invito ma non hanno ancora inviato il loro contributo i seguenti gruppi: PD (presidente Raffaella Paita); Forza Italia (presidente Angelo Vaccarezza); Giovanni Toti Liguria (presidente Laura Lauro).

Non ha ancora dato riscontro circa la volontà d’intervenire il gruppo consiliare Rete a Sinistra (presidente Giovanni Battista Pastorino).

Hanno declinato l’invito a intervenire il Gruppo Misto Liguria Popolare (presidente Andrea Costa) e Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale (presidente Matteo Rosso).