Torna a "Promesse elettorali di Vincenzo De Luca"
Vincenzo De Luca
Presidente Regione Campania

Trasporti e Reti. Risanamento e potenziamento del trasporto pubblico

● Integrazione delle reti di collegamento regionale e ultraregionale terra-mare-aria, attualmente prive di connessione, per fare della Campania la piattaforma logistica dei traffici euro-mediterranei;
● Rilancio del polo industriale campano nelle produzioni dei vettori per la mobilità;
● Trasporto pubblico gratuito per gli studenti fino a 25 anni ed a basso reddito;
● Riattivazione delle funiviedi Mercogliano- Montevergine-Castellamare di Stabia-Monte Faito e della funicolare del Vesuvio;
● Elettrificazione della linea ferroviaria Avellino-Salerno per il collegamento dell’Alta Velocità con tutti i capoluoghi di provincia;
● Ripristino e revisione delle tratte ferroviarie soppresse;
● Aggiornamento e modifica del contratto di servizio con Trenitalia per il ripristino delle corse cancellate dopo il 2010;
● Integrazione e specializzazione degli scali del sistema portuale campano (Napoli, Salerno, Castellammare di Stabia, Torre Annunziata);
● Realizzazione del Piano regionale degli aeroporti, diversificando funzioni e programmi di sviluppo degli scali in ragione delle potenzialità e dei rispettivi bacini d’utenza (Capodichino, Salerno-Costa d’Amalfi, Grazzanise), con una più ampia diffusione e articolazione dei voli low cost per giovani e turisti;
● Completamento della metropolitana di Napoli e collegamento con l’aeroporto di Napoli Capodichino;
● Ammodernamento e rilancio della Circumvesuviana.

Governo
Vincenzo De Luca
Presidente Regione Campania
Vincenzo De Luca nasce l’8 maggio 1949 a Ruvo del Monte (PT). Ricopre per due mandati la carica di sindaco di Salerno, dal 1993 al 2001. Il 31 maggio 2015 De Luca vince le elezioni regionali con il 41,15% dei consensi. Proclamato ufficialmente presidente della Regione Campania il 18 giugno, dopo otto giorni viene sospeso dalla carica in virtù della Legge Severino. Sospensione che dura solo pochi giorni: il 2 luglio, infatti, il Tribunale di Napoli accoglie il ricorso impugnato d’urgenza, dando così a De Luca la possibilità di firmare gli atti e nominare la Giunta.
Nina Celli, 11/10/2016

L’intervento del presidente Vincenzo De Luca è stato inviato dal portavoce Paolo Russo

Riferimenti e strutture competenti:
Presidente De Luca – Vicepresidente Bonavitacola;
UDCP: Ufficio di Interfaccia con il Dipartimento delle Politiche Territoriali nelle materie Mobilità e Governo del Territorio – Società Partecipate e Fondazioni – avv. Raffaele Chianese;
UDCP: Ufficio di Interfaccia con il Dipartimento delle Politiche Territoriali nelle materie dei Lavori Pubblici e Protezione Civile – ing. Roberta Santaniello;
Dipartimento delle Politiche Territoriali – avv. Giuseppe Carannante (interim);
Direzione Generale per la Mobilità;
Direzione Generale per i Lavori Pubblici e la Protezione Civile – dott. Italo Giulivo.

Promessa: Integrazione delle reti di collegamento regionale e ultraregionale terra-mare-aria, attualmente prive di connessione, per fare della Campania la piattaforma logistica dei traffici euro-mediterranei
Commento:
• In corso di attuazione: DGR 407 del 27/7/2016 Approvazione Accordo di adesione all’area Logistica Integrata del Mar Tirreno centrale;
• DGR 861 del 29/12/2016, DGR 45 del 15/2/2016 e 382 del 20/7/2016 Direttrice Napoli- Bari programma di interventi di sviluppo e riqualificazione dei territori;
• DGR 255 del 7/6/2016 azioni efficientamento TPL [Trasporto Pubblico Locale, NdR].

Promessa: Rilancio del polo industriale campano nelle produzioni dei vettori per la mobilità
Commento:
• In corso di attuazione: DGR 173 del 26/4/2016 approvazione Patto per lo sviluppo della Regione Campania prevede un intervento di 400 Milioni di Euro risorse FSC [Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, NdR] per il polo delle produzioni per l’autotrasporto e cantieristiche.

Promessa: Trasporto pubblico gratuito per gli studenti fino a 25 anni ed a basso reddito
Commento:
• Realizzato a partire dal 1° ottobre 2016 con DGR 451 del 2/8/2016;
• Per il miglioramento degli standard di sicurezza sui mezzi pubblici a favore dei viaggiatori, del personale in servizio e contro la vandalizzazione dei mezzi di trasporto con DGR 487 del 13.9.2016 è stato approvato e poi sottoscritto il Protocollo d’Intesa tra il Presidente della Regione Campania, i Questori della Campania e i vertici regionali dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato e Polizia Penitenziaria.

Promessa: Riattivazione delle funivie di Mercogliano-Montevergine, Castellamare di Stabia-Monte Faito e della funicolare del Vesuvio
Commento:
• Realizzato: maggio e giugno 2016 riattivate funivie Montevergine e Faito DGR 440 del 6/10/2015. Per funicolare Vesuvio in corso attività istruttoria in quanto, nel 2007, l’EAV [Ente Autonomo Volturno, NdR] bandì un concorso internazionale per la progettazione preliminare della Nuova Ferrovia del Parco Nazionale del Vesuvio. Il progetto vincitore, oltre al tracciato della ferrovia, riguardava anche le opere connesse, le stazioni di testa, le fermate intermedie, i parcheggi di interscambio e di attestamento. Il tracciato si sviluppava, con una tecnologia di impianto a fune, su una lunghezza complessiva di 3,725 km, intervallato da 5 stazioni (la prima sfruttava l’edificio COOK esistente) caratterizzate da strutture architettoniche essenziali.

Promessa: Elettrificazione della linea ferroviaria Avellino-Salerno per il collegamento dell’Alta Velocità con tutti i capoluoghi di provincia
Commento:
• In corso di attuazione: DGR 173 del 26/4/2016 approvazione Patto per lo sviluppo della Regione Campania rientra tra gli interventi strategici con risorse FSC (230 Milioni di Euro).

Promessa: Ripristino e revisione delle tratte ferroviarie soppresse
Commento:
• In corso di attuazione: DGR 47 del 15/2/2016 ripristino ed elettrificazione tratta Benevento – Pietrelcina;
• DGR 360 del 13/7/2016 Avellino Rocchetta;
• DGR 440 del 2/8/2016 protocollo di intesa fruibilità e utilizzo stazioni ferroviarie e aree dismesse.

Promessa: Aggiornamento e modifica del contratto di servizio con Trenitalia per il ripristino delle corse cancellate dopo il 2010
Commento:
• In corso di attuazione: DGR 35 del 2/2/2016 e 408 del 27/7/2016.

Promesse: Integrazione e specializzazione degli scali del sistema portuale campano (Napoli, Salerno, Castellammare di Stabia, Torre Annunziata); La delocalizzazione degli impianti petroliferi è ormai indifferibile per il rilancio ambientale e produttivo dell’area di Napoli est; Con l’approvazione del nuovo Piano Regolatore, il dragaggio e i nuovi terminal, il Porto di Napoli deve tornare a svolgere un ruolo di primo attore della portualità italiana rivolta ai grandi traffici mediterranei ed intercontinentali, ponendo fine al mortificante commissariamento che dura da oltre due anni
Commento:
• In corso di attuazione: DGR 173 del 26/4/2016 approvazione Patto per lo sviluppo della Regione Campania che prevede tra gli interventi strategici la riqualificazione area portuale Napoli Traccia con risorse FSC (0,92 Milioni di Euro) e DGR 469 del 2/8/2016 DGR 483 del 6/9/2016 mantenimento autonomia AP Salerno per 3 anni.

Promessa: Realizzazione del Piano regionale degli aeroporti, diversificando funzioni e programmi di sviluppo degli scali in ragione delle potenzialità e dei rispettivi bacini d’utenza (Capodichino, Salerno-Costa d’Amalfi, Grazzanise), con una più ampia diffusione e articolazione dei voli low cost per giovani e turisti
Commento:
• In corso di attuazione: DGR 173 del 26/4/2016 approvazione Patto per lo Sviluppo della Regione Campania che prevede tra gli interventi strategici lo sviluppo dell’aeroporto di Salerno-Pontecagnano e stanzia 40 Milioni di Euro;
• DGR 26 del 26/1/2016 prosecuzione partecipazione consorzio aeroporto Salerno-Pontecagnano;
• DGR 141 del 5/4/2016 approvazione convenzione collegamento tangenziale aeroporto Salerno;
• DGR 642 del 2/12/2015; DGR 73 del 22/2/2016 DGR 326 del 28/6/2016 e DGR 414 del 27/7/2016 acquisizione risorse Aeroporto Salerno-Pontecagnano.
Con riferimento sia del Piano Nazionale Aeroporti che il Regolamento recante l’individuazione degli aeroporti di interesse nazionale, è stato individuato un Piano di Sviluppo, su una prospettiva di lungo periodo (20-30 anni), basato sulla interrelazione di aeroporti di livello nazionale e strategico, integrati con aeroporti minori e aviosuperfici ovvero:
• lo scalo di Napoli Capodichino, quale aeroporto specializzato con profilo di City Airport e con una configurazione infrastrutturale confacente al contesto territoriale in cui si colloca, con la previsione di trasferimento della scuola di volo presso l’aeroporto di Capua, al fine di dedicare tutta la capacità di pista ai movimenti di traffico commerciale oltre che di aumentare il grado di sicurezza dello scalo;
• lo scalo di Salerno “Costa d’Amalfi”, con il ruolo di complementarietà del traffico di Napoli, con vocazione relativa al segmento di traffico corrispondente all’aviazione generale e ai servizi elicotteristici;
• lo scalo di Capua “Oreste Salomone” quale aeroporto dedicato al traffico della aviazione generale ed alla localizzazione della scuola di volo regionale;
• le avio superfici e le piste per idrovolanti, al fine di creare una “rete” infrastrutturale per poter offrire un servizio di trasporto diversificato, garantendo la continuità territoriale anche con le isole.
Per quanto concerne in particolare l’aeroporto di Pontecagnano, al fine del suo rilancio e crescita con DL 133/2014 (Sblocca Italia) sono stati assegnate risorse pari a 40 Milioni di Euro, funzionali al suo adeguamento strutturale. In merito alla residua quota pari a 46,390 M€, definita nel Piano industriale e necessaria a determinare il futuro assetto dell’Aeroporto, la Giunta regionale con deliberazione n. 414 del 27.7.2016 ne ha disposto la programmazione a valere sulle risorse afferenti la Programmazione Unitaria 2014/2020.

Promesse: Completamento della metropolitana di Napoli e collegamento con l’aeroporto di Napoli Capodichino; Il completamento del sistema della metropolitana e l’acquisto di moderni autobus può incentivare l’impiego dei mezzi pubblici di trasporto e ridurre largamente la congestione urbana
Commento:
• In corso di attuazione: DGR 173 del 26/4/2016 approvazione Patto per lo Sviluppo della Regione Campania rientra tra gli interventi strategici e vi sono 300 ME risorse FSC; DGR 270 del 14/6/2016;
• È un grande progetto il cui soggetto attuatore è il Comune di Napoli. Sono in corso le attività per la realizzazione del tracciato che passa per il Centro Direzionale, Poggioreale per poi salire verso Capodichino.

Promessa: Ammodernamento e rilancio della Circumvesuviana
Commento:
• In corso di attuazione: DGR 180 del 3/5/2016 rimodulazione interventi ex Circumvesuviana;
• DGR 496 del 21/10/2016, 714 del 10/12/2015 e 122 del 22/3/2016 acquistato materiale rotabile 8 treni jazz;
• DGR 254 del 7/6/2016 rimodulazione interventi ex Sepsa.
Nel quadro dei significativi interventi programmati nel settore del trasporto su ferro per Circumvesuviana, sono in corso le attività per il revamping di 12 ETR, per circa 24 Milioni di Euro (il contratto di fornitura prevede il completamento entro il 2016) e di n. 25 ETR T21, per circa 36,5 Milioni di Euro (con analoga tempistica).
Inoltre:
con il DGR 409 del 27.7.2016 è stato approvato, e successivamente sottoscritto, il protocollo di intesa tra MIT [Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, NdR], MIBACT [Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, NdR] e le Regioni Puglia, Basilicata e Campania per la progettazione e la realizzazione della “Ciclovia dell’acquedotto pugliese” da Caposele (AV) a S. M. di Leuca (LE), itinerario che rientra nella rete europea ciclabile denominata Euro Velo.
La Regione Puglia, individuata quale capofila, ha avviato gli incontri con le altre Regioni per la determinazione del costo delle opere da presentare al MIT per il relativo finanziamento.

 

 

 

Opposizione
Massimo Grimaldi
Presidente Gruppo "Caldoro Presidente" Campania
Nato il 12 novembre 1973 a Carinola, è un imprenditore nel settore metalmeccanico, presidente del Gruppo consiliare Caldoro Presidente. È componente delle seguenti Commissioni: Commissione speciale 3 (Terra dei fuochi, bonifiche, ecomafie); terza Commissione (Attività produttive - Programmazione, Industria, Commercio, Turismo, Lavoro ed altri settori produttivi); quarta Commissione (Urbanistica, Lavori Pubblici, Trasporti); sesta Commissione (Istruzione e Cultura, Ricerca scientifica, Politiche sociali); Commissione consiliare d'inchiesta sulle Società partecipate, Consorzi ed Enti strumentali dipendenti dalla Regione.
Nina Celli, 28/10/2016

I trasporti sono un altro tema caldo per i cittadini campani. Mentre il trasporto pubblico locale, che certamente non è mai stato il fiore all’occhiello della nostra Regione, continua a peggiorare, De Luca non trova di meglio che criticare il governo che l’ha preceduto, rivelando un atteggiamento che ho più volte definito schizofrenico. E’ bene ricordare che l’Eav [Ente Autonomo Volturno] ha raggiunto il pareggio di bilancio con Nello Polese alla guida. La nuova amministrazione, al contrario, peggiora i conti. I circa 700 milioni di euro, ai quali si fa spesso riferimento, sono da più di un anno pronti per l’uso e solo per l’incapacità e le lentezze della nuova giunta sono fermi. Caldoro, non De Luca, ha trovato circa 700 milioni di debito, ripianato e trovato nuove risorse. De Luca fa il bravo con il lavoro degli altri? Rinunci alle “risorse Caldoro” e faccia da solo. Delle due l’una: rinunci o ringrazi. La schizofrenia e la menzogna non possono essere pratica di governo.

A questo proposito, il presidente Caldoro ha lanciato una provocazione a De Luca: visto il caos trasporti, gli ha consigliato di chiedere consiglio ad un suo ex assessore, Sergio Vetrella. E farebbe bene, vista la competenza del Prof. Vetrella. Ma, al di là della provocazione, il presidente Caldoro ha posto l’accento sul continuo reclutamento, da parte del Centro sinistra, di esponenti di spicco del nostro governo. Il primo ad essere ingaggiato è stato il vicepresidente della Giunta, già in campagna elettorale, De Mita. Poi il responsabile della sicurezza, il senatore Malvano, che ha lavorato con noi per cinque anni.
E si continua sul fronte della sanità: prima colui che è stato per cinque anni presidente della commissione Sanità in Consiglio regionale, Michele Schiano, e poi il più stretto collaboratore del presidente Caldoro sulla sanità, il prof. Calabrò, con i quali abbiamo ottenuto risultati straordinari, sia sul fronte economico che sullo sblocco del turnover, per citare qualche esempio.

Redazione
Redazione PCH
Redazione
Redazione, 10/02/2017

Il Gruppo Partito Democratico Campania, pur avendo rilasciato l’intervista, non è intervenuto in questo specifico ambito.

La redazione Promise Checking ha esteso l’invito a intervenire a tutti i gruppi presenti in Consiglio regionale.
Dei gruppi consiliari attualmente non presenti in piattaforma, hanno accolto l’invito ma non hanno ancora inviato il loro contributo i seguenti gruppi: Campania Libera – PSI – Davvero verdi (presidente Francesco Emilio Borrelli); De Luca presidente in rete (presidente Carmine De Pascale); Fratelli d’Italia (presidente Alberico Gambino).

Non hanno ancora dato riscontro circa la volontà d’intervenire i seguenti gruppi consiliari: Forza Italia (presidente Armando Cesàro); UDC (presidente Maria Ricchiuti); Gruppo Misto (sono stati contattati il presidente Francesco Moxedano e il consigliere Pasquale Sommese).

Ha declinato l’invito a intervenire il gruppo Centro Democratico – Scelta Civica (presidente Giovanni Zannini).