Torna indietro

Del bilancio di previsione finanziario 2016-2018 si è discusso durante la seduta del Consiglio regionale del Piemonte del 23 dicembre 2016, coordinata dal presidente Chiamparino, il quale ha sottolineato che: “Si tratta del primo bilancio che accompagna le strategie di realizzazione del programma di questa amministrazione. Non ci sono tagli alla cultura e alle politiche sociali e sono inserite le risorse necessarie per cofinanziare i fondi europei. Un altro grande pregio è che si fa trasparenza piena, in quanto non sono iscritti debiti pregressi o crediti ormai inesigibili”.
Il vicepresidente e Assessore al Bilancio, Finanze, Programmazione economico-finanziaria, Patrimonio, Affari legali e contenzioso, Rapporti con il Consiglio regionale, Enti locali, Post olimpico, Aldo Reschigna, ha inoltre evidenziato che si è provveduto all’assestamento al bilancio di previsione 2015, con la “copertura con 74 milioni delle spese extraLea e degli arretrati del trasporto pubblico locale tranne 50 milioni che saranno erogati entro i primi mesi del prossimo anno, 2,4 milioni per la Carta TuttoTreno, lo spostamento dal 2015 al 2016 di 21 milioni per le politiche sociali e 12,5 per la cultura. Ci sono inoltre 6,5 milioni per garantire la copertura del 5% del cofinanziamento della Città della Salute e della Scienza di Torino e 1,5 milioni per il completamento della strada per l’ospedale di Verduno”.

FONTE
http://www.regione.piemonte.it/pinforma/istituzioni/65-il-bilancio-di-previsione-2016-2018.html