Torna indietro

Grazie al fondo di microcredito di 2 milioni di euro, stanziati da Regione Emilia-Romagna e consegnati in gestione ad Unifidi, anche i professionisti e le piccole imprese regionali possono ora accedere al credito. Questo potrà essere adoperato sia per questioni di liquidità legate allo sviluppo dell’attività, sia per corsi di formazione, di alta formazione, per l’acquisto di beni e per finanziare investimenti in innovazione.

Le domande per accedere ai finanziamenti saranno considerate valide se presentate entro il 31 dicembre 2017, per un importo compreso tra 5 mila e 15 mila euro.
Ai finanziamenti possono accedere: liberi professionisti e lavoratori autonomi dell’Emilia-Romagna, con partita iva attiva da almeno un anno e meno di cinque e con un fatturato tra i 15 mila e i 70 mila euro; imprese individuali, società a responsabilità limitata semplificata, società di persone o società cooperative attive sul territorio emiliano da un periodo compreso tra 1 e 5 anni e con fatturato tra 15 e 100 mila euro annui.

Tra i primi a commentare positivamente l’iniziativa, l’assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi: “Questa opportunità consente di accedere al credito attraverso requisiti semplici e soglie minime. Un sostegno concreto alle esigenze e allo sviluppo di piccole iniziative imprenditoriali e professionali per promuovere la crescita e la formazione delle persone”.