Torna indietro

Stefano Bonaccini annuncia che il servizio di elisoccorso raddoppia in Emilia-Romagna e coprirà anche le ore notturne, per consentire un’assistenza rapida ed estesa alle zone più difficili, come le aree montane. La Giunta regionale stanzierà, a tal proposito, 3,2 milioni di euro in più all’anno e preparerà un piano per l’abilitazione delle prime 17 elisuperfici adatte al volo notturno.
I lavori termineranno a maggio e le 17 aree sono già state individuate e sono distribuite tra Ausl di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara e unica di Romagna.

Per l’assessore alla Sanità, Sergio Venturi, si avranno “interventi più tempestivi soprattutto nelle zone più decentrate e di difficile accesso”.
L’uso di eliambulanze è un servizio già attivo in Emilia-Romagna dal 1986 e ci sono attualmente quattro elicotteri di soccorso con basi a Bologna, Parma, Ravenna e Pavullo nel Frignano (Modena) che, tuttavia, operano solo nelle ore diurne per un massimo di 12 ore e mezza giornaliere.
È previsto lo stanziamento di 1,4 milioni di euro per rendere operative le 17 elisuperfici con conclusione di lavori prevista per maggio 2017.
Sarà inoltre utilizzato un elicottero della Regione Lombardia, con sede a Brescia, con funzioni di back up e primo intervento nel caso in cui i tempi di soccorso siano inferiori a quelli di Bologna e ci saranno in futuro nuove sinergie con altri enti e regioni.

FONTE:
http://salute.regione.emilia-romagna.it/news/regione/il-fatto/lelisoccorso-raddoppia-servizio-attivo-anche-nelle-ore-notturne