Torna indietro

Domenica 5 novembre 2017 si tornerà alle urne per scegliere il presidente della Regione Sicilia e i deputati dell’Assemblea regionale siciliana, ridotti da 90 a 70. Liste e candidature dovranno essere presentate entro il 6 ottobre 2017.

I candidati a presiedere Palazzo d’Orléans sono Fabrizio Micari, rettore dell’Università di Palermo, sostenuto da PD, AP, Centro Democratico, Centristi per la Sicilia, Socialisti, nonché dalla lista Il Megafono, presieduta dall’attuale presidente di Regione, Rosario Crocetta, il quale, il 4 settembre, in seguito a un incontro con il segretario PD Matteo Renzi, ha ufficialmente ritirato la sua ricandidatura, annunciata a luglio scorso.

Tra i candidati anche l’ex presidente della Provincia di Catania Nello Musumeci, sostenuto dal movimento #diventeràbellissima, Fratelli d’Italia, Noi con Salvini, Energie per l’Italia, UDC, Forza Italia. Sul nome di Musumeci convergono anche i gruppi di cntro-destra Cantiere Popolare, Movimento per le Autonomie, Nuovo CDU, Movimento Sicilia Nazione e IdeaSicilia.

Giancarlo Cancelleri è il candidato designato dalle primarie via web del Movimento 5 Stelle.

Candidato unico della sinistra – dopo il ritiro della candidatura di Ottavio Navarra – sarà Claudio Fava, sostenuto da Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista, Sinistra Italiana, Possibile, Verdi, Azione Civile, Partito della Rifondazione Comunista, Partito Comunista Italiano.

Impegnati nella raccolta di firme per poter presentare la propria candidatura – poiché afferenti a movimenti o gruppi politici non rappresentati in parlamento – sono Vittorio Sgarbi (Rinascimento e Moderati in Rivoluzione); Lucia Pinsone (Vox populi voluntas dei); Roberto La Rosa (Siciliani Liberi); Franco Busalacchi (Noi Siciliani); Piera Maria Loiacono del Partito Liberale Italiano.

Il 5 settembre, inoltre, è nato il Centro Federativo Cristiano Democratico, composto da un gruppi di fuoriusciti dell’UDC (ex candidati UDC alle amministrative di Palermo dell’11 giugno 2017), che dovrebbe presentare una propria lista.